“L’Arresto” – Ceto dei Metallurgici, Nino Barone confermato Capo Console

Nino Barone è stato riconfermato Capo-Console dei Metallurgici Gruppo Sacro L’Arresto per il triennio 2020/2023. L’Assemblea dei Soci, riunitasi nelle scorse ore, è stata unanime nel riaffermare Barone alla conduzione del ceto. Sono stati riconfermati anche i suoi due Vice-Capoconsole ossia Francesco Savalli e Giuseppe Catalano. Invariate alcune cariche sociali come la presidenza di Agostino Burgarella, la vice presidenza di Vito Barraco e la segreteria di Ignazio Placenza. Gaspare Salerno entra nel direttivo con la carica di consigliere insieme al riconfermato Andrea Cardinale. A Luca Incandela, infine, è stata affidata la tesoreria. «Sono molto contento – dichiara Nino Barone – per la fiducia che ancora una volta mi è stata accordata. Abbiamo realizzato tanti progetti – continua -  a partire dal restauro del gruppo e altri attendono di essere realizzati. Cercherò anche questa volta – ribadisce – di non deludere le aspettative della categoria».